LISCIO

English Deutsch Français español русский chinese český
banner
Facebook Fan Page Twitter
LISCIO

Voti

ricevuti
9014

Vota il tuo mito!

LISCIO

Ballo Romagnolo

Parola d’ordine: Vai col liscio! E poi: Zum-pa-ppa, Zum-pa-ppa…. il ritmo ci travolge, ci coinvolge e ci lasciamo andare alle sonorità tipicamente romagnole di questo amatissimo genere musicale. Il liscio romagnolo è allegro, prorompente. Fin dai suoi esordi, la musica della tradizione popolare romagnola ha fatto e fa ballare e divertire generazioni e generazioni di romagnoli e di ballerini da tutto il mondo.
Il liscio di Romagna è nato alla fine del 1800, inventato dal violinista romagnolo Carlo Brighi detto Zaclèn (anatroccolo), compositore e capo di una rinomata orchestra da ballo del tempo. Di lui si scriveva, in un periodico dell’epoca, che avesse allestito (a Gatteo) una sala da ballo stabile, “Il Capannone Brighi”, che veniva descritto come “una semplice struttura coperta da un tendone dove suona un’orchestra degna di una sala dorata”. Di locali da ballo ne furono costruiti, in seguito, tanti altri sia per il divertimento dei villeggianti durante la stagione estiva, sia per i romagnoli stessi.
A diffondere il liscio romagnolo nonchè a comporre le famosissime e indimenticabili note di Romagna Mia, pensarono il talento e la passione di Secondo Casadei (1906-1971), non a caso considerato il “re del liscioe soprannominato “lo Strauss della Romagna”. Il Maestro stesso diceva che il liscio era “un genere musicale che non sarebbe mai tramontato finché ci fosse stata una sola persona che avesse avuto voglia di ballare”. Vero.
L’Orchestra Casadei suona instancabile dal 1928, anno in cui è nata ufficialmente, e tramanda note di generazione in generazione. Da allora la musica folkloristica romagnola ha allietato ed allieta festose serate danzanti, felici ricorrenze e, in modo più o meno consapevole, un po’ tutti i romagnoli la portano nel cuore.
La tradizione del liscio romagnolo si rinnova nei locali da ballo, dove diverte e fa ballare non solo i nostalgici ma anche i nuovi appassionati ed anche i giovani, che si avvicinano al ballo incuriositi.
Il liscio, come si è detto, è un genere popolare, è “solare”, le sue canzoni parlano d’amore, di sentimenti, della famiglia, della tradizione, con parole semplici e spontanee. Le melodie accattivanti diffondono allegria, invitano a fare amicizia e ricordano la Romagna di una volta dove il liscio si ballava nelle aie, strisciando le suole delle scarpe sul pavimento, “lisciandolo”. Ancora oggi i piedi saltellano, volano, “punta e tacco” al ritmo della musica ed è un bel sollievo ballare alla fine di una lunga settimana di lavoro.
Il liscio romagnolo è una fusione tra il valzer, la mazurka e la polka e, diffondendosi oltre i confini regionali, ha reso la Romagna luogo di culto per gli estimatori di questi balli. Dobbiamo però precisare che i tre balli in questione non sono di origine Romagnola. Il valzer viene dall’Austria, la Polka e la Mazurka sono di origine Polacca, ma vengono adottati come "balli romagnoli" perchè le variazioni con cui si eseguono queste musiche sono prettamente romagnole. Il liscio romagnolo, oggi chiamato “danze folk” dagli addetti ai lavori, ha portato alla creazione di diverse scuole di ballo e a campionati di ballo ed alla diffusione delle balere e di orchestre che suonano dal vivo.
Dalla volontà di mantenere viva ed attuale la tradizione del liscio è pure venuta alla famiglia di Secondo Casadei l’idea di costruire la Ca' del liscio di Ravenna, struttura appositamente dedicata alla musica e ai balli di Romagna

Inserisci Commento

e-mail

Nome

Commento
captcha
Ricarica l'immagine
Dichiaro di accettare le informazioni sulla privacy
Data: 01/05/2008

Ciao a tutti mi chiamo Roberto,ho 30 anni e abito a Montichiari (BS) sono un grande appassionato della musica da ballo,sopprattutto si Secondo Casadei che considero un mito,un compositore unico ed inimitabile. Possiedo circa 300 cd di orchestre di liscio tra le quali molte che suonano la musica del M° Casadei,ormai da molti anni non c'è giorno che non ascolti allo stereo i brani di Secondo Casadei,questo sound tra clarinetto e sax mi trasmette sempre forti emozioni. Oltre a far parte della banda del mio paese dove suono il clarinetto mi diverto anche a suonare i brani di Secondo Casadei,e diverse volte al saggio di fine anno degli allievi della banda mi sono esibito suonando dei brani del M° Casadei accompagnato al pianoforte dal mio maestro,e sentire poi la gente applaudire in modo caloroso mi ha dato enorme soddisfazione.Mi fa piacere leggendo questi messaggi vedere molta gente appassionata e credere in queste cose,e mi fa fare una considerazione molto importante:quando ascolto certi brani di Secondo Casadei che sono stati composti negli anni 30/40 che mantengono ancora freschezza e vivacità penso che questo genere musicale non tramonterà mai.Chi volesse scambiare idee,parlarne lascio il mio Email r.mattinzoli@alice.it Un saluto affettuoso a tutti gli appassionati della musica di Secondo Casadei.

Data: 29/04/2008

mi piacerebbe sapere dove insegnano il ballo liscio nella provincia di Forlì-Cesena. Grazie

Data: 15/04/2008

Il liscio romagnolo è basato principalmente sul clarinetto in do e sul sax, mentre quello piacentino sulla fisarmonica. Inoltre la musica romagnola ha un organico orchestrale più completo e più vario, con il risultato di una musica meno monotona e più incisiva di quella piacentina. Insomma, la musica romagnola ha sicuramente una marcia in più...

Data: 09/04/2008

Ciao ho 26 anni, mi piace il ballo liscio,... sento però alcune differenze tra le varie orchestre e mi parlano di Romagnole e Piacentine, qualcuno sa dirmi qualcosa di più? per me quelle Romagnole sono più da liscio non saprei come dire .... vai sicuramente più forte !

Data: 01/04/2008

il liscio non tramonterà mai è vero. in questo periodo vorrei consultare dei testi che spieghino bene le varie figure dei singoli chi può segnalarmi qualcosa?

Data: 28/03/2008

cari amici il liscio romagnolo si balla in romagna e basta...quindi scoprite altre nuove orchestre sul posto... un saluto agli amici romagnoli...gente simpatica e piena di allegriaaaaa omar di bergamo

Data: 12/03/2008

secondo me la miglior voce degli ultimi anni è Laura Talenti. chi avesse occasione di andarla a sentire ... che voce ! complimenti laura e vorrei sapere le tue date

Data: 05/03/2008

HO 49 ANNI MOLTO APPASSIONATO DEL LISCIO,MI PIACEREBBE CONOSCERE ALCUNI NOMI DI CANTANTI DEL LISCIO

Data: 05/03/2008

salve io gradisco avere notizie circa una vacanza-ballo. Mi piacerebbe visitare la romagna e soggiornare in hotel dove è possibile prendere anche qualche lezione di liscio, la sera poi andare in balera o, perchè no, alle serate organizzate dallo stesso hotel. Saluti da Palermo e grazie per le info che potrete/vorrete inviarmi. Giovanni

Data: 11/02/2008

sono del nord africa(catania) ma da anni eseguo solo brani di liscio nelle sale.qua non avendo alcuna tradizione in merito c'è molta confusione ........ma tiriamo a campà baci

Vai a pagina 1 2 3 4 5 6 7 8 9
I miti più amati
A Cesena