Passatelli

English Deutsch Français español русский chinese český
banner
Facebook Fan Page Twitter
Passatelli

Voti

ricevuti
3592

Vota il tuo mito!

Passatelli

La minestra romagnola

Tra i tanti piatti tipici della Romagna la minestra in brodo più caratteristica, più originaria, più romagnola è quella dai passatelli, sicuramente una delizia per il palato che vale la pena imparare a cucinare.
Questa particolare bontà nasce da un impasto di uova, formaggio, pane raffermo grattugiato, noce moscata, eseguiti con l'apposito ferro da passatelli. Infatti, per preparare i passatelli sarebbe necessario usare un attrezzo particolare, il "ferro per i passatelli", difficilmente reperibile al di fuori della Romagna. In alternativa, è però possibile utilizzare con buonissimi risultati uno schiacciapatate a fori grossi. I passatelli in brodo sono squisiti e riescono benissimo anche in brodo di pesce.

 
Ingredienti (per 4 persone)
Per l’impasto:
3 uova, 200gr. Parmigiano, 200gr. Pane grattato, la buccia di 1/2 limone grattugiata, 3 cucchiai di farina, noce moscata q.b.
Per il brodo:
In una pentola, in 4-5 litri di acqua fredda, mettere ¼ di gallina, un pezzo di manzo, un osso di bue, un pezzo di cipolla, un gambo di sedano, una carota, tre dadi, due pomodori. Far bollire per due ore. Togliere la carne e le verdure e passare il brodo con un colino in un altro recipiente un po’ largo.

Preparazione
Poni il pane grattato a fontana e riempi al centro della buca le uova; aggiungi il parmigiano, una grattata di noce moscata, la scorza del limone, un mestolino di brodo, sale e pepe dosati.
Cerca di amalgamare con le mani gli ingredienti fino a far raggiungere all’impasto una certa compattezza; intanto porta ad ebollizione il brodo. Fai riposare l’impasto almeno cinque minuti.
Passa l’impasto a tocchetti nello schiaccia patate e ricava i passatelli lasciandoli cadere direttamente nel brodo bollente. (se si ha il ferro dei passatelli usare quello) Bisogna farli cuocere fino a quando affioreranno in superficie.

Servi la minestra ben calda, aggiungendo a piacere in ogni piatto un po’ di parmigiano grattugiato.
E … Buon Appetito !

Inserisci Commento

e-mail

Nome

Commento
captcha
Ricarica l'immagine
Dichiaro di accettare le informazioni sulla privacy
Data: 25/12/2011

scusatemi ma io ho il problema che quando provo di schiacciarli nello schiacciapatate non ci riesco xchè é troppo duro! Come si fa x ammorbidirli? Grazie da barby!

Data: 28/11/2011

Sono di Pesaro e faccio i passatelli da più di 30 anni. Ultimamente, non so per quale ragione, mi si sbriciolano nel brodo allora non mi azzardo più a farli quando ho ospiti. Mi sapete dire perchè mi succede questo? Ripeto che li ho fatti per anni e venivano belli tosti e buoni.

Data: 26/10/2011

già richiesto in altra occasione: perché non sostituite la foto del passapatate con quella del ferro "vero" per i passarelli ?

Data: 26/09/2011

lo strumento per fare i passatelli può essere costituito da uno schiacciapatate a buchi larghi

Data: 12/09/2011

si sbriciolano nel brodo quando l'impasto é troppo asciutto.

Data: 17/06/2011

Perché i marchigiani di Ancona o Macerata vogliono mettere bocca sulla ricetta dei passatelli ? Io, da Rimini, non mi permetto di discutere e consigliare la ricetta dei vincis grassi: li mangio, perché mi piacciono molto, quasi come i miei passatelli, ma basta così ! Carlo

Data: 06/06/2011

mi è capitato qualche volta che si sbriciolino nel brodo. Da cosa dipende?

Data: 12/05/2011

Pane grattugiato e grana in parti uguali, un uovo scarso a porzione, scorza limone grattugiata ( e si che ci va) e noce moscata a piacere, sale qb.

Data: 25/04/2011

ci sono degli errori grammaticali nella ricetta, comunque sembra buono.

Data: 21/02/2011

Qui nelle Marche (tra Ancona e Macerata) la scorza di limone grattata ci si mette. Se qualcuno ce la mette anche in Romagna sarà forse una contaminazione recente.

Vai a pagina 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11
I miti più amati
A Cesena