Passatelli

English Deutsch Français español русский chinese český
banner
Facebook Fan Page Twitter
Passatelli

Voti

ricevuti
3592

Vota il tuo mito!

Passatelli

La minestra romagnola

Tra i tanti piatti tipici della Romagna la minestra in brodo più caratteristica, più originaria, più romagnola è quella dai passatelli, sicuramente una delizia per il palato che vale la pena imparare a cucinare.
Questa particolare bontà nasce da un impasto di uova, formaggio, pane raffermo grattugiato, noce moscata, eseguiti con l'apposito ferro da passatelli. Infatti, per preparare i passatelli sarebbe necessario usare un attrezzo particolare, il "ferro per i passatelli", difficilmente reperibile al di fuori della Romagna. In alternativa, è però possibile utilizzare con buonissimi risultati uno schiacciapatate a fori grossi. I passatelli in brodo sono squisiti e riescono benissimo anche in brodo di pesce.

 
Ingredienti (per 4 persone)
Per l’impasto:
3 uova, 200gr. Parmigiano, 200gr. Pane grattato, la buccia di 1/2 limone grattugiata, 3 cucchiai di farina, noce moscata q.b.
Per il brodo:
In una pentola, in 4-5 litri di acqua fredda, mettere ¼ di gallina, un pezzo di manzo, un osso di bue, un pezzo di cipolla, un gambo di sedano, una carota, tre dadi, due pomodori. Far bollire per due ore. Togliere la carne e le verdure e passare il brodo con un colino in un altro recipiente un po’ largo.

Preparazione
Poni il pane grattato a fontana e riempi al centro della buca le uova; aggiungi il parmigiano, una grattata di noce moscata, la scorza del limone, un mestolino di brodo, sale e pepe dosati.
Cerca di amalgamare con le mani gli ingredienti fino a far raggiungere all’impasto una certa compattezza; intanto porta ad ebollizione il brodo. Fai riposare l’impasto almeno cinque minuti.
Passa l’impasto a tocchetti nello schiaccia patate e ricava i passatelli lasciandoli cadere direttamente nel brodo bollente. (se si ha il ferro dei passatelli usare quello) Bisogna farli cuocere fino a quando affioreranno in superficie.

Servi la minestra ben calda, aggiungendo a piacere in ogni piatto un po’ di parmigiano grattugiato.
E … Buon Appetito !

Inserisci Commento

e-mail

Nome

Commento
captcha
Ricarica l'immagine
Dichiaro di accettare le informazioni sulla privacy
Data: 28/05/2009

potete dire quel che volete ma chi ci mette il limone non è romagnolo !

Data: 16/04/2009

Non sono romagnola e non riesco a capirci un granchè!?! Chi dice pane, chi pangrattato, chi dice limone sì, chi dice limone no! Volevo fare una sorpresa a mio marito, ma ho l'impressione che rischio di fare una figuraccia! HELPPPPPPPPPPP.....!

Data: 14/02/2009

io non ci metto la buccia di limone

Data: 08/02/2009

che buoni!!!! sono ottimi......ma non sapevo che bisognasse aggiungere la farina .

Data: 25/01/2009

anch'io li faccio così ma non ci metto la farina. L'impaasto lo lascio riposare qualche ora.

Data: 30/12/2008

ottimi! ho conquistato mia molie

Data: 17/12/2008

Io per fare i passatelli uso solo il mio pane fatto in casa, grattugiato poi passato al setaccio per togliere le briciolette più grosse che romperebbero il passatello... che invece deve essere lungo. Niente farina, e solo parmigiano reggiano molto ben stagionato grattugiato fine fine, non tritato. Il mio amore ha detto che sono più buoni i miei di quelli del Diana di Bologna...

Data: 11/12/2008

Qui in romagna si va molto a gusto piu' che fantasia :) semplicemente se metti piu' parmigiano o piu' pane gia' cambia il sapore della pasta. Il pane assolutamente comune/scondito la ricetta e' OK solo che io preferisco non metterci la farina e aggiungo un po di acqua se l'impsto rimane troppo secco. Nonna Docet :)

Data: 26/11/2008

Sfogliando le varie ricette proposte per fare i passatelli, non ne ho trovata una che corrisponda a quella reale o che si avvicina a quanto si deve, e come dosare gli ingredieneti per mettere in tavola un piatto tipicamente romagnolo e ben fatto. Va bene che la Romagna è anche fantasia, ma i passatelli sono i PASSATELLI!

Data: 25/11/2008

ma non ci va la farina!

Vai a pagina 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11
I miti più amati
A Cesena