Passatelli

English Deutsch Français español русский chinese český
banner
Facebook Fan Page Twitter
Passatelli

Voti

ricevuti
3592

Vota il tuo mito!

Passatelli

La minestra romagnola

Tra i tanti piatti tipici della Romagna la minestra in brodo più caratteristica, più originaria, più romagnola è quella dai passatelli, sicuramente una delizia per il palato che vale la pena imparare a cucinare.
Questa particolare bontà nasce da un impasto di uova, formaggio, pane raffermo grattugiato, noce moscata, eseguiti con l'apposito ferro da passatelli. Infatti, per preparare i passatelli sarebbe necessario usare un attrezzo particolare, il "ferro per i passatelli", difficilmente reperibile al di fuori della Romagna. In alternativa, è però possibile utilizzare con buonissimi risultati uno schiacciapatate a fori grossi. I passatelli in brodo sono squisiti e riescono benissimo anche in brodo di pesce.

 
Ingredienti (per 4 persone)
Per l’impasto:
3 uova, 200gr. Parmigiano, 200gr. Pane grattato, la buccia di 1/2 limone grattugiata, 3 cucchiai di farina, noce moscata q.b.
Per il brodo:
In una pentola, in 4-5 litri di acqua fredda, mettere ¼ di gallina, un pezzo di manzo, un osso di bue, un pezzo di cipolla, un gambo di sedano, una carota, tre dadi, due pomodori. Far bollire per due ore. Togliere la carne e le verdure e passare il brodo con un colino in un altro recipiente un po’ largo.

Preparazione
Poni il pane grattato a fontana e riempi al centro della buca le uova; aggiungi il parmigiano, una grattata di noce moscata, la scorza del limone, un mestolino di brodo, sale e pepe dosati.
Cerca di amalgamare con le mani gli ingredienti fino a far raggiungere all’impasto una certa compattezza; intanto porta ad ebollizione il brodo. Fai riposare l’impasto almeno cinque minuti.
Passa l’impasto a tocchetti nello schiaccia patate e ricava i passatelli lasciandoli cadere direttamente nel brodo bollente. (se si ha il ferro dei passatelli usare quello) Bisogna farli cuocere fino a quando affioreranno in superficie.

Servi la minestra ben calda, aggiungendo a piacere in ogni piatto un po’ di parmigiano grattugiato.
E … Buon Appetito !

Inserisci Commento

e-mail

Nome

Commento
captcha
Ricarica l'immagine
Dichiaro di accettare le informazioni sulla privacy
Data: 02/10/2008

Per carità, 3 cucchiai di farina in 3 uova? al massimo uno raso.. o niente. Il problema, come ha già detto qualcuno, stà nel NON usare i pani grattugiati commerciali, che spesso sono ricavati da grissini ahimè anche scaduti... Solo pane comune, possibilmente grattugiato in casa come si faceva una volta! Se poi pensiamo a quando lo buttiamo, andarlo a ricomprare grattugiato è un delitto!

Data: 02/10/2008

Io sono di Salerno ma adoro i passatelli!! Gloria al nord (ma anke al sud)

Data: 21/09/2008

Io adoro Cesenatico............... c'ho lavorato 4 mesi.................Mi rimarra' nel cuore.............fefix

Data: 12/09/2008

Ho provato a seguire la ricetta qui riportata... speriamo di essere riuscita a fare i passatelli... un grazie per la ricetta ciao da me...

Data: 05/07/2008

ieri sera, 4/7/08, ho fatto i passatelli come mi ha insegnato mia cognata che è di alfonsine: 3 etti parmigiano grattugiato, 2 etti pecorino grattugiato, 1 etto pane comune grattugiato, 6 uova intere, 1/4 di noce moscata grattugiata. il tutto impastato per alcuni minuti, lasciato riposare dal mattino alla sera, e la sera cotti per pochi minuti in brodo di cappone (precedentemente raffreddato e sgrassato). vi garantisco che anche i bolognesi restano di sasso!

Data: 07/05/2008

io non uso la farina

Data: 02/05/2008

I ''Pasadèn'' sono uno dei cibi da me preferiti.......si prestano bene anche asciutti......e anche senza dover usar farina ........ma non possono cumunque tener testa a quelli in brodo......magari di cappone.....

Data: 25/04/2008

A tutti coloro cui i passatelli sbriciolano, il vero problema è il pane grattugiato che comprate. Deve essere rigorosamente di pane comune (il tipico filoncino senza sale) e non mischiato con quello al latte o all'olio o altri tipi di pane. CONSIGLIO PERSONALE: io compro il pane e poi lo grattugio da sola. Anche mia nonna e mia mamma per i passatelli in brodo non usano farina, la si usa ultimamente per quelli asciutti perché devono rimanere + compatti. Buon appetito!!! Monica da Cattolica

Data: 25/03/2008

A proposito di passatelli in brodo io li proporrei cotti nel brodo di pesce, per la precisione brodo di paganelli. Sono ottimi. Provate!!

Data: 27/02/2008

Vi garantisco che sono molto più buoni se evitate di mettrci la farina che sporca solo il brodo. Mia nonna li faceva senza farina assolutamente e io proseguo in questa amniera e vi assicuro che vengono bene anche senza l'uso della farina, che invece è indicato se devono essere fatti asciutti.

Vai a pagina 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11
I miti più amati
A Cesena