Passatelli

English Deutsch Français español русский chinese český
banner
Facebook Fan Page Twitter
Passatelli

Voti

ricevuti
3592

Vota il tuo mito!

Passatelli

La minestra romagnola

Tra i tanti piatti tipici della Romagna la minestra in brodo più caratteristica, più originaria, più romagnola è quella dai passatelli, sicuramente una delizia per il palato che vale la pena imparare a cucinare.
Questa particolare bontà nasce da un impasto di uova, formaggio, pane raffermo grattugiato, noce moscata, eseguiti con l'apposito ferro da passatelli. Infatti, per preparare i passatelli sarebbe necessario usare un attrezzo particolare, il "ferro per i passatelli", difficilmente reperibile al di fuori della Romagna. In alternativa, è però possibile utilizzare con buonissimi risultati uno schiacciapatate a fori grossi. I passatelli in brodo sono squisiti e riescono benissimo anche in brodo di pesce.

 
Ingredienti (per 4 persone)
Per l’impasto:
3 uova, 200gr. Parmigiano, 200gr. Pane grattato, la buccia di 1/2 limone grattugiata, 3 cucchiai di farina, noce moscata q.b.
Per il brodo:
In una pentola, in 4-5 litri di acqua fredda, mettere ¼ di gallina, un pezzo di manzo, un osso di bue, un pezzo di cipolla, un gambo di sedano, una carota, tre dadi, due pomodori. Far bollire per due ore. Togliere la carne e le verdure e passare il brodo con un colino in un altro recipiente un po’ largo.

Preparazione
Poni il pane grattato a fontana e riempi al centro della buca le uova; aggiungi il parmigiano, una grattata di noce moscata, la scorza del limone, un mestolino di brodo, sale e pepe dosati.
Cerca di amalgamare con le mani gli ingredienti fino a far raggiungere all’impasto una certa compattezza; intanto porta ad ebollizione il brodo. Fai riposare l’impasto almeno cinque minuti.
Passa l’impasto a tocchetti nello schiaccia patate e ricava i passatelli lasciandoli cadere direttamente nel brodo bollente. (se si ha il ferro dei passatelli usare quello) Bisogna farli cuocere fino a quando affioreranno in superficie.

Servi la minestra ben calda, aggiungendo a piacere in ogni piatto un po’ di parmigiano grattugiato.
E … Buon Appetito !

Inserisci Commento

e-mail

Nome

Commento
captcha
Ricarica l'immagine
Dichiaro di accettare le informazioni sulla privacy
Data: 14/12/2007

L'atrezzo lo si trova nelle ferramenta, ma l'originale non è lo schiacciapatate in allumminio(vedi foto)...ma bensi è in ferro con i due manici all'estremità...io a volte li faccio cuocere nel brodo di Spigola (non dall'evamento) e sono di una finezza unica. Provate per credere.

Data: 11/12/2007

gradirei sapere la ditta che vende l'attrezzo per i passatelli ciao teresa

Data: 09/12/2007

vorrei dire a chi ne fosse interessato,che l'attrezzo per preparare i passatelli non è cosa facile reperirlo.Comunque una buona alternativa al ferro(cosi'lo chiamano) è lo schiacciapatate a buchi larghi pero'.A Ferrara sono riuscito a trovarlo ciao.

Data: 08/12/2007

oggi ho provato a cucinare i passatelli e li ho conditi asciutti non sono venuti un gran chè si sono disfatti, smbrano una polenta probabilmente la ricetta non è adatta qualcuno mi sa spiegare perchè si sono disfatti garazie. gabry da pavia

Data: 05/12/2007

I passatelli sono assolutamente da fare in brodo (di solito di cappone...gnam gnam) e la ricetta che mi ha insegnato la mia super nonna bolognese non prevede nè scorza di limone, nè farina, nè aggiunta di brodo nell'impasto (lei aggiungeva del midollo di bue)...e soprattutto devono essere lunghi lunghiiii!!! Oh, che fame!!!

Data: 04/12/2007

io i passetelli li ho mangiati ad Acqualagna nelle Marche, asciutti con sugo di carne e funghi sono una favola !!!!!! gabry da Pavia

Data: 02/12/2007

Sono d'accordo con chi , i passatelli, li preferisce in brodo come da tradizione. Sarei grato se qualcuno mi potesse suggerire la storia del ferro per i passatelli. Grazie

Data: 01/12/2007

GRAZIE ROMAGNA PER AVERMI FATTO NASCERE QUI!!!LA ROMAGNA E' UNICA E SOLO CHE E' NATO E VISSUTO QUA PUO' CAPIRLO!!!

Data: 30/10/2007

Sono di Cesena per cui romagnola D.O.C. e i passatelli sono il mio piatto preferito (più buoni dei cappelletti). Capita a volte che ne cucini un po' di più e ne rimangano un po'. Li mangiamo anche a cena e sono più buoni e più saporiti che a pranzo. Mi saprede dire se è vero!!!

Data: 29/10/2007

Il passatello è un piatto della tradizione romagnola, pane comune rigorosamente comune "senza condimenti altimenti il passatello si sbriciola tutto" parmigiano in rapporto 1/1 con il pane noce moscata scorza di limone e uova una ogni 100 g di pane. Per avere un passatello più tosto è indispensabile impastare molto bene il tutto e lasciarlo riposare io lo lascio 15 minuti nell'impastatrice e una notte in frigorifero, eventualmente la "palla di impasto" si può anche congelare ottimi in brodo. Da provare con gamberi e porcini o speck pomodorini e rucola

Vai a pagina 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11
I miti più amati
A Cesena