Passatelli

English Deutsch Français español русский chinese český
banner
Facebook Fan Page Twitter
Passatelli

Voti

ricevuti
3592

Vota il tuo mito!

Passatelli

La minestra romagnola

Tra i tanti piatti tipici della Romagna la minestra in brodo più caratteristica, più originaria, più romagnola è quella dai passatelli, sicuramente una delizia per il palato che vale la pena imparare a cucinare.
Questa particolare bontà nasce da un impasto di uova, formaggio, pane raffermo grattugiato, noce moscata, eseguiti con l'apposito ferro da passatelli. Infatti, per preparare i passatelli sarebbe necessario usare un attrezzo particolare, il "ferro per i passatelli", difficilmente reperibile al di fuori della Romagna. In alternativa, è però possibile utilizzare con buonissimi risultati uno schiacciapatate a fori grossi. I passatelli in brodo sono squisiti e riescono benissimo anche in brodo di pesce.

 
Ingredienti (per 4 persone)
Per l’impasto:
3 uova, 200gr. Parmigiano, 200gr. Pane grattato, la buccia di 1/2 limone grattugiata, 3 cucchiai di farina, noce moscata q.b.
Per il brodo:
In una pentola, in 4-5 litri di acqua fredda, mettere ¼ di gallina, un pezzo di manzo, un osso di bue, un pezzo di cipolla, un gambo di sedano, una carota, tre dadi, due pomodori. Far bollire per due ore. Togliere la carne e le verdure e passare il brodo con un colino in un altro recipiente un po’ largo.

Preparazione
Poni il pane grattato a fontana e riempi al centro della buca le uova; aggiungi il parmigiano, una grattata di noce moscata, la scorza del limone, un mestolino di brodo, sale e pepe dosati.
Cerca di amalgamare con le mani gli ingredienti fino a far raggiungere all’impasto una certa compattezza; intanto porta ad ebollizione il brodo. Fai riposare l’impasto almeno cinque minuti.
Passa l’impasto a tocchetti nello schiaccia patate e ricava i passatelli lasciandoli cadere direttamente nel brodo bollente. (se si ha il ferro dei passatelli usare quello) Bisogna farli cuocere fino a quando affioreranno in superficie.

Servi la minestra ben calda, aggiungendo a piacere in ogni piatto un po’ di parmigiano grattugiato.
E … Buon Appetito !

Inserisci Commento

e-mail

Nome

Commento
captcha
Ricarica l'immagine
Dichiaro di accettare le informazioni sulla privacy
Data: 27/01/2008

Qualora fosse possibile gradirei molto la ricetta per il "Pasticcio di Maccheroni" La ricetta originale è di Pellegrino Artusi ma nei libri in vendita manca. Sono di cesena e a Carnevale i Pasticcetti non mancavano mai. Ringrazio e saluto con gratitudine.

Data: 23/01/2008

Senza esagerare considero I Passatelli degni della tavola dei Re. Sono aquisiti e se il brodo è ben preparato i due sapori si fondono e deliziano il palato.

Data: 07/01/2008

tre cucchiai di farina dono troppi, perdono sapore.

Data: 04/01/2008

Sono innamorato di questo piatto.. Però dissento con chi dice che devono essere fatti solo in brodo.. e sono romagnolo!! Lì ho fatti più di una volta asciutti (con radicchio, speck e taleggio ad esempio ma anche con ragù di cinghiale e funghi..) e posso dire che sono altrettanto buoni.. Un aiuto per gabry da pavia.. probabilmente il tuo impasto non era fatto correttamente.. quando li fai asciutti l'impasto deve essere un po' più compatto rispetto a quelli in brodo perchè quando vai a condirli rischiano di spappolarsi..

Data: 30/12/2007

Gradirei una maggiore attenzione e (spiegazione) per quanto riguarda il "ferro" per i passatelli!!!

Data: 26/12/2007

Alla "gran sacerdotessa dei passatelli". Sono nativa/residente di/a Savona ma la nonna paterna era di Castelfranco Emilia e il nonno materno di Imola. Mia madre oggi ha cucinato i passatelli e contrariamente al solito le sono rimasti male, si sbriciolavano e nel brodo han fatto un po' di poltiglia anche se il gusto era comunque squisito. Abbiamo il "ferro" che ci tramandiamo da generazioni e seguiamo alla lettera la stessa ricetta di 7 ingredienti da anni e anni : pari quantitativo di pane grattugiato e formaggio grattugiato, un uovo a testa, sale, noce moscata, una noce di burro, mezzo cucchiaio di farina per ogni uovo. Mah, oggi qualcosa non ha funzionato. Che ne pensa? Se sono sempre rimasti ottimi... Grazie per la consulenza. Un saluto dalla Liguria. m.t.

Data: 18/12/2007

Mi chiamano la "gran sacerdotessa dei passatelli" perciò... Allora N. 1 i passatelli si mangiano RIGOROSAMENTE in BRODO DI CARNE (ottimo misto manzo-cappone-1 cipolla-1carota-2gambi di sedano-1pomodoro maturo, sale grosso q.b.; il tutto da mettere quando l'acqua è già molto calda...il brodo viene migliore), nelle altre varianti NON sono più i passatelli romagnoli. La ricetta ORIGINALE prevede pangrattato (fine)-parmigiano reggiano stagionato almeno 28/30 mesi (2 parti di parmigiano 1 di pangrattato circa), noce moscata. sale fino (poco se il parmigiano è saporito) -pepe e uova STOP.... Il resto sono variazioni fuori tema. Per l'impasto si va ad occhio (si può usare anche il robot da cucina) l'importante (perchè non si sbriciolino e non si trasformino in schifosa poltiglia) è che l'impasto sia parecchio consistente. Perciò se usate il robot, mettete prima le uova (una a persona mediamente) poi aggiungete sale pepe e uan spruzzata di noce moscata grattugiata, aggiungendo parmigiano e pan grattato fino ad ottenere una palla consistente, dura, che non si sbriciola e che non lascia tracce sulle pareti del robot. Se usate uno schiacciapatate dai buchi larghi va benissimo e potete passarli direttamente nel tegame del brodo (che deve essere prima colato) mentre è in ebollizione, utilizzando un coltello per staccarli dal fondo dello schiacciapatate. Devono cuocere pochissimo (max un paio di minuti) giusto il tempo perchè da giallo intenso (dato dalle uova fresche) diventino di un colore più chiaro (uova cotte). Per un buon brodo (ristretto), dopo che avete aggiunto carne ed odori all'acqua portare ad ebollizione col coperchio, poi abbassare la fiamma, e lasciare cuocere fino a che la quantità d'acqua è inferiore di circa 1/3 (per fare un buon brodo ci vogliono circa 3-4 ore). Buon appetito!

Data: 17/12/2007

io da un rigattiere ho trovato l'attrezzo originale credo...ha due manici di legno

Data: 14/12/2007

il ferro x i passatelli era fatto in casa di forma rotonda forato due appendici che si congiungono a manico.pero va benissimo lo schiaccia patate a buchi larghi.

Data: 14/12/2007

i passatelli si fanno con il pane secco avanzato.grattugiato.meta pane meta formaggio grattugiato pizzico di sale uova metterne 1 x volta deve essere molto compatto. l'impasto nello stampo e si schiaccia direttamente nel brodo bollente.spegnere sono pronti

Vai a pagina 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11
I miti più amati
A Cesena